ita | eng

Rossi & Arcandi / Profilo

Profilo

L’argenteria Rossi & Arcandi nasce nel 1959 per opera di Romano Rossi e Severino Arcandi, che, dopo un periodo di apprendistato presso una delle note argenterie di Vicenza, decidono di aprire una propria attività.
La produzione è quella classica veneta, gli stili quelli del 700 e del barocco declinati secondo il gusto di Venezia, con influenze provenienti da tutto il Veneto e dalla vicina Lombardia.
La lavorazione rigorosamente manuale, secondo la migliore tradizione argentiera del territorio.
E’ importante sottolineare che stilemi e tecnica di lavorazione sono ancora le caratteristiche qualificanti di questa azienda, anche se negli anni sono stati prodotti oggetti di grande innovazione formale e di grande design.
E’ infatti della prima metà degli anni ’70 l’incontro con il design Cleto Munari, che porta alla realizzazione di moltissimi oggetti nati dalla matita dei più famosi architetti quali Carlo Scarpa, Alessandro Mendini, Ettore Sottsass, Vittorio Gregotti, e molti altri.
Numerosi sono i lavori e le forniture speciali realizzati negli anni, che hanno valso all’azienda riconoscimenti da parte di tutta la clientela, dalla realizzazione del reliquiario del Beato Farina (composizione di 4 statue) donato al Santo Padre Giovanni Paolo II, alla realizzazione di oggetti esposti permanentemente al Museum of Modern art di New York.
Nel 1986 viene a mancare Romano Rossi, socio fondatore dell’azienda: il figlio Stefano, già introdotto da anni in azienda, inizia ad occuparsi dello sviluppo di quello che oggi è diventato l’importante Showroom aziendale, che propone alla propria clientela un vastissimo assortimento di oggettistica in argento: accessori per la tavola, cornici, quadri, vasi, bomboniere, premi, regali per occasioni importanti o per rendere importante qualsiasi occasione...
Confezione, incisione, stampa degli inviti, realizzazione nel proprio laboratorio di oggetti “su misura” ed altamente personalizzati sono solo alcuni dei servizi offerti.